Recensione : La bambina che ascoltava i fiori di Stephanie Knipper

Io conosco l’anima di ogni fiore. Ma nessuno conosce il mio segreto.

“Seth era una costante della sua vita quanto sua madre. Come lei, capiva che parlare non era l’unico modo per comunicare.”

Libro intenso quello di Stephanie Knipper, con “La bambina che ascoltava i fiori”, la Nord ha fatto ancora una volta centro.

La dimensione surreale di queste pagine allargano il cuore e donano una speranza là dove tutto sembra perduto.

Una toccante vicenda impostata sul perdono, sulla volontà di vedere, ma soprattutto, di andare oltre le apparenze. La malattia, o le disabilità non sono considerate delle barriere, mai percepite come un impedimento alla vita e Antoinette con le sue melodie, e con la sola forza degli sguardi e delle mani comunica con il mondo che la circonda, una realtà che non sempre l’accetta in pieno, né la comprende fino in fondo.

Il suo stato le consente di ritagliarsi uno spazio tutto suo, dove le parole non sono necessarie, e parlare non è l’unico modo per comunicare. Antoinette ha un dono, riesce a creare una particolare connessione emotiva con la natura, Continua a leggere

Recensione : La rosa violata di Beppe Briganti

Con immenso piacere voglio riproporvi questa recensione.

L’autore emergente Beppe Briganti mi chiese a suo tempo di recensire il suo libro, intitolato “La rosa violata”.

Da semplice lettrice decisi di leggere questo suo libro, ero alle prime armi, guidata solo dalla semplice passione per la lettura. Il romanzo mi colpì molto, tanto da convincere i miei follower su Instagram a seguire il mio esempio.

Mi è stato comnicato che il libro in questione da allora ne ha fatto di strada, la copertina è mutata, come è mutata la casa editrice, oggi Biblioteca Edizioni.

Sono felice per l’autore e per tutti quelli che nell’ombra lo sostengono in questo lungo e faticoso viaggio della promozione.

Ma bando alle ciance, desidero condividere con voi la mia recensione di allora e presentarvi ufficialmente la nuova copertina. Continua a leggere

Recensione : Vorrei incontrarti ancora una volta di Kate Eberlen

Decisamente un’esperienza alternativa il libro “Vorrei incontrarti ancora una volta” di Kate Eberlen. La Garzanti è riuscita, anche stavolta, a sorprendere il lettore con una storia appassionante, unica nel suo genere che mi ha convinto da subito.

Il romanzo parte in sordina, in punta di piedi, i protagonisti Tess e Gus appaiono acerbi, impauriti, in balìa dei sensi di colpa, ingabbiati in una vita che non hanno scelto, né tantomeno voluto; entrambi annaspano e sognano un futuro diverso. Il destino sembra dar loro un’occasione, un’unica possibilità, il tempo di un battito di ali, di un respiro e l’istante è perduto per sempre.

Le loro vite sono state sconvolte da eventi che hanno condizionato, da quel momento in poi, tutte le loro scelte future. Un destino crudele che si oppone a queste due anime e al loro amore. Continua a leggere

Veste nuova per Brainteaser di Flavia Giordano, edizioni Smasher

Bentrovati a tutti, sono lieta di presentarvi la nuova veste di “Brainteaser” di Flavia Giordano, un’autrice emergente che ha lasciato il segno.

E’ stato per me un vero onore recensire il suo libro, quindi, mi sembra giusto riproporre all’attenzione di tutti l’evoluzione editoriale di questo bellissimo romanzo.

Dopo essere arrivato in finale alla quinta edizione del concorso ilmioesordio (su scelta della Scuola Holden), ha vagato per un po’ nel mondo del self-publishing fino a quando – circa sei mesi fa – non è stato acquistato da una casa editrice siciliana, la Smasher Edizioni.

Uscito il 7 giugno con una veste completamente nuova, anche nella copertina, Brainteaser si presenta ad un pubblico più vasto, che sicuramente saprà apprezzare non solo la sua grafica accattivante, ma anche una storia che terrà tutti i lettori con il fiato sospeso fino all’ultima pagina. Continua a leggere

Mostra al Teatro sociale di Rovigo in memoria di Anna Maria Padovan

Voglio condividere con tutti Voi questa interessante iniziativa della famiglia di Stefano Padovan, da realizzare nel prossimo ottobre 2017 a Rovigo.

Leggete questa lettera, è stata inviata da Stefano Padovan all’assessore alla cultura del Comune di Rovigo.

Ringrazio Stefano per avermi raccontato la sua storia.

Gentilissimo Assessore,

Le saranno di sicuro capitati dei momenti nella vita a cui non può sottrarsi, degli accadimenti dal quale non può assolutamente dire di no, un limite oltre il quale abbiamo tutti paura di attraversare, ma che la nostra natura umana ci spinge ineluttabilmente, inconsapevolmente e involontariamente verso, e attraverso il quale dobbiamo passare, a qualsiasi costo. Le sarà anche accaduto che attraversato quel limite, che inizialmente pensavamo invalicabile, avrà potuto accarezzare quella sensazione di libertà interiore Continua a leggere

Recensione : L’estate più bella della nostra vita di Francesca Barra

Consiglio di leggere questa ”estate”, L’estate più bella della nostra vita di Francesca Barra.

La Garzanti ha fatto centro con questo libro, un romanzo relativamente breve, ma molto intenso.

Racchiude più storie, più vite, quella di tre sorelle che si ritrovano a fare i conti con il loro passato. I legami familiari sono stati messi a dura prova, il loro rapporto come sorelle così intenso, così complice, si è disperso nell’arco degli anni a causa delle menzogne.

La lontananza dalla propria terra non ha agevolato i loro rapporti, e quelli che ne hanno sofferto di più sono stati i nipoti venuti dal Nord; questi ultimi costretti dagli eventi a trascorrere l’estate in Basilicata, impareranno a conoscere le loro origini e la loro storia, scopriranno i piaceri delle cose semplici e si sentiranno finalmente parte di una grande famiglia. Sarà l’incontro tra i cugini, all’inizio burrascoso, a dare il via a nuove esperienze in una terra magica Continua a leggere

Recensione : Domina di Lisa Hilton

“Domina”  di Lisa Hilton, edizioni Longanesi 

L’autrice Lisa Hilton ha cercato, con questo sequel, di cavalcare l’onda del grande successo riscosso dal suo romanzo “Maestra”.

L’operazione, a mio avviso, non è riuscita perfettamente.

Maestra” è stato ed è tutt’ora un thriller avvincente, mozzafiato, unico nel suo genere. Ha conquistato milioni di lettori con la sua trama e la sua prosa accattivante. Il suo ritmo narrativo è stato sicuramente la sua arma vincente, il susseguirsi delle vicende toglie il fiato, e questa, ahimè, è stato il primo riscontro negativo su “Domina”.

Il ritmo, fin dalle prime battute, risulta un po’ forzato, lento. La storia parte in sordina, con una protagonista nuova, radicalmente cambiata nello spirito, Continua a leggere

Recensione : Capodanno da mia madre di Alejandro Palomas

“Capodanno da mia madre”  di Alejandro Palomas, edizioni Neri Pozza 

Calde lacrime hanno solcato il mio viso.

La commozione ha avuto la meglio, è stata liberatoria, mi ha donato pace, e una nuova consapevolezza. Le ultime righe mi hanno letteralmente travolto, mi hanno concesso il privilegio di abbandonarmi e di assaporare tutte le emozioni in gioco, nella loro forma più pura, essenziale. Perché l’amore, quello vero, ci rende più forti, ci insegna a rialzarci, ci regala un nuovo giorno, ci dona la certezza che non si è soli a questo mondo. Ci sarà sempre qualcuno che ci aspetta, là dove la vita è cominciata.

Il romanzo di Palomas “Capodanno da mia madre” mi ha riportato alle atmosfere dei film anni ’50 e’ 60, dove l’intera storia si svolge nell’arco di poche ore, in uno spazio ben delimitato e i protagonisti appaiono intrappolati, incapaci di sfuggire ai propri desideri e ai propri rancori. Continua a leggere

Recensione : La casa sull’isola di Catherine Banner

“La casa sull’isola” di Catherine Banner, edizioni tre60.

Una saga familiare che ha assorbito tutta la mia attenzione fin dalle prime pagine, la fluidità della prosa mi ha completamente catturato, trascinandomi lì, su quell’isola sperduta al largo della Sicilia.

Il racconto si presenta subito ricco e corposo, le vicende si snodano tra un personaggio ed un altro, narrato con maestria, svelandone man mano le storie e i retroscena. Vite vissute all’ombra di paure ancestrali, legate a leggende e racconti tramandati nel tempo e che sono riusciti a penetrare le anime di ogni abitante dell’isola.

L’isolamento forzato ha trasformato Castellamare in un luogo chiuso, gretto, restio ai cambiamenti. Il giovane Amedeo, medico fiorentino dalle idee moderne, si ritrova ben presto alle prese con i poteri forti dell’isola che si oppongono al suo ruolo di medico condotto. Eppure Amedeo nonostante tutto sente un’affinità speciale, unica, con l’isola, la considera da subito casa sua. La gente diventa la sua gente, e prendersi cura di loro non è solo un dovere ma un piacere, anche se la paga è magra e le condizioni ambientali non delle migliori. Continua a leggere

La guida alla pietra perfetta da regalare

Ringrazio la Garzanti per la gentile concessione. La guida alla pietra perfetta da regalare ispirata al romanzo La voce nascosta delle pietre di Chiara Parenti.

L’agata mi dà coraggio.

L’acquamarina mi regala felicità.

Ho imparato ad ascoltare le pietre.

Solo loro conoscono il mio destino.

 

Dopo aver amato intensamente il romanzo La voce nascosta delle pietredi Chiara Parenti, la Garzanti ha pensato bene di mettere a disposizione dei tanti lettori una guida, un manuale dove sono raccolti i significati, i poteri terapeutici, la storia e le leggende delle pietre che abbiamo imparato a conoscere ed amare durante la piacevole lettura del romanzo della Parenti.

L’acquamarina

“È una pietra di pace e felicità che dona tranquillità, gioia e benessere. Trasmette fiducia, rende attivi e perseveranti, conduce alla realizzazione dei propri obiettivi. Usata da pescatori e marinai come amuleto protettivo durante i viaggi in mare, si dice che sia anche il miglior regalo da fare a una sposa nel giorno delle nozze, assicura felicità nel matrimonio.” Continua a leggere