Curcuma

TEST PER UN FARMACO ANTIDOLORIFICO IN FRANCIA: 6 PAZIENTI GRAVI ……

PERCHE’NON USARE LA CURCUMA?

In questi giorni si è verificato un grave incidente a Rennes (Francia) durante la sperimentazione clinica di un farmaco studiato per la cura dei disturbi dell’umore e la modulazione dei centri del dolore. Sei volontari purtroppo sono stati ricoverati in gravi condizioni dopo aver assunto il farmaco antidolorifico.

Gli antinfiammatori sono tra i farmaci più utilizzati contro il dolore, anche senza ricetta medica. Ma possono provocare effetti indesiderati, anche gravi. Infatti, se l’uso diventa abituale o prolungato possono aumentare il rischio di complicazioni cardiache o peggiorare le condizioni di chi soffre di pressione alta. Sono molto irritanti per lo stomaco, che potrebbe andare incontro a ulcere e gastriti.
Infine, per i diabetici alcuni studi hanno rilevato casi di insufficienze renali in seguito al loro uso. Ma se provassimo antidolorifici naturali?

cur 2

CURCUMA

La curcuma è una spezia in polvere di colore giallo ottenuta dalla macinazione del rizoma di alcune piante appartenenti alla famiglia delle Zingiberaceae (la stessa dello Zenzero) e al Genere Curcuma. Il principio attivo della curcuma è la curcumina, che ha un sapore piccante, leggermente amarognolo e un odore simile alla senape.
Originaria dell’Asia Meridionale, la curcuma viene utilizzata nella maggior parte delle ricette e  solo recentemente si è diffusa anche nelle nazioni occidentali dove viene utilizzata soprattutto nella formulazione del curry e di alcune salse. Insieme allo zenzero è molto utile nel trattamento di svariati disturbi poiché la sua composizione le conferisce diverse proprietà farmacologiche.

·         Disintossicante del fegato: favorisce la produzione della bile e il suo deflusso nell’intestino; Contribuire ad eliminare gli eccessi di colesterolo e facilitare la digestione dei pasti ricchi di grassi.

·         Antiossidanti: in grado di trasformare i radicali liberi in sostanze inoffensive per il nostro organismo oltre naturalmente a rallentare l’invecchiamento del nostro patrimonio cellulare. Questo è molto importante in molte malattie come ad esempio l’artrite reumatoide dove i radicali liberi sono responsabili dell’infiammazione e del dolore alle articolazioni. Ecco perché molte persone con infiammazioni articolari provano sollievo quando consumano la curcuma.

·         Antinfiammatorio: il suo effetto è paragonabile a quello di alcuni farmaci antinfiammatori senza però avere effetti collaterali. Tali proprietà apportano benefici in caso di artrite. Questa patologia infatti è provocate da una sorta di infiammazione delle articolazioni.

·         Benefico per la pelle: Il succo fresco di curcuma è comunemente utilizzato per varie malattie della pelle, tra cui l’eczema, la varicella, l’herpes, le reazioni allergiche e la scabbia e vitiligine.
vitiligineCredo molto in questa spezia dai molteplici effetti benefici. Personalmente la utilizzo quotidianamente sia in cucina, sia assumendola direttamente in caso di dolori articolari (in una tazzina da caffè sciogliere 1 cucchiaino di curcuma in polvere con un po’ di latte o acqua tiepida).

Annunci

2 pensieri su “Curcuma

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...