Cometa di Donato Andreucci

Donato Andreucci mi ha proposto la lettura di questo romanzo, intitolato “Cometa”. Ho avuto il piacere di conoscere questo autore attraverso un suo precedente libro, “Belmoro”, che ho molto apprezzato e per cui avevo scritto una recensione.

“Cometa” narra le vicende di Nilo e delle sue avventure amorose con giovani ragazzi di provincia. Proprio la provincia con la sua mentalità e obblighi morali, lo costringono a vivere le sue storie in clandestinità. Attraverso i corpi dei giovani amanti cerca di soddisfare il proprio e loro desiderio, in un continuo ripetersi di incontri e distacchi. La consapevolezza dell’ineluttabilità della propria vita, dell’impossibilità di mostrare la propria identità alla luce del sole, lo portano a collezionare avventure amorose per colmare il grande vuoto emozionale che cela dentro. Nilo come amico, come confidente, come salvezza, lui è tutto questo. Tenta di dare Amore e tenerezza, quegli stessi sentimenti che non ha ricevuto dalla madre, che lo ha reso vittima dei suoi bisogni per gran parte della sua vita. Una donna inasprita da un’esistenza dura, fatta di fatica e sacrificio , per la quale Nilo nutre un sentimento di amore e odio. Forse per questo motivo non riesce a legarsi sentimentalmente ai suoi amanti, il suo unico scopo, per colmare il proprio vuoto, è la ricerca del piacere. La sua vita, intanto, trascorre e passa, lasciando dietro di sé ricordi velati da una profonda malinconia, e tutte le carezze, i baci dati e ricevuti sono una magra consolazione per chi ha perso lungo la strada una gran parte di sé.

Un libro letto tutto d’un fiato. Prosa scorrevole e un buon ritmo narrativo. La trama, devo confessare, non mi ha colpito molto. Dopo poche pagine avevo già compreso il senso del libro. Il continuo ripetersi delle vicende, tutte simili, non l’ho apprezzato. Non ho provato nessuna empatia, né per il protagonista, né per la storia. Non mi sono sentita emotivamente coinvolta, anche se le dinamiche mi sono chiare, non le reputo una giustificazione per il vuoto emozionale che mi ha trasmesso il protagonista.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...