Recensione : La casa dei profumi dimenticati di Jan Moran

Genere a cui sono molto affezionata, mi hanno sempre affascinato le storie che ruotano intorno ad una grande famiglia. L’alternarsi delle vicende familiari in concomitanza a grandi eventi storici rendono ogni romanzo unico. I grandi amori, le passioni, gli odi, i rancori, i segreti, gli intrighi e i giochi di potere diventano i veri protagonisti del romanzo, dove tutto ruota intorno ad una figura centrale, la detentrice dei legami e del potere. Queste sono sempre figure forti e carismatiche, in grado di vincere le proprie guerre fuori e dentro la propria casa. In “La casa dei profumi dimenticati”, edito da Newton Compton, le donne sono le vere ed uniche protagoniste.

Caterina e Santo sono l’ultimo anello di una travagliata storia familiare. I segreti sono il nodo centrale dell’intero romanzo. Quelli mai confessati, quelli celati per dimenticare tutto il male di un lontano passato , ma che si riveleranno letali per tutti loro.

Libro nell’insieme accettabile, ma se devo essere sincera, non mi ha colpito particolarmente. La storia è abbastanza prevedibile, la trama in alcuni punti un po’ debole. Le protagoniste non sono emerse, sono state schiacciate dagli usi e dai costumi del tempo. Matrimoni riparatori, lutti e la guerra hanno creato una società chiusa, bigotta, con le sue regole, che hanno condizionato intere generazioni di donne.

Questo a mio parere il vero fascino del romanzo. La condizione femminile a partire dagli anni Venti fino agli Cinquanta. Un bellissimo affresco sulle donne e sulla loro evoluzione, per giungere infine ad una piena consapevolezza femminile. Attraverso i loro racconti si percepiscono gli sforzi e le lotte sociali a cui ogni donna si è dovuta sottoporre per realizzarsi come persona in primis e come donna poi. Quello che più mi ha colpito è stato che negli Cinquanta esistevano dei tabù molto radicati, delle regole non scritte che la società imponeva alle donne, e chi non le rispettava veniva bandito sia dalla famiglia, sia dalla comunità.

Ancora oggi noi donne dobbiamo lottare per vedere riconosciuti tanti diritti che ci vengono tuttora negati, ma molto è stato fatto e conquistato da donne straordinarie che meritano di essere ricordate come le protagoniste di questo romanzo, un bellissimo esempio di forza e coraggio.

Scheda dell’editore

Nella California degli anni Cinquanta, Caterina e Santo, un giovane italiano cresciuto con lei nella tenuta vinicola di Milles Étoiles, consumano una notte di passione dopo la quale lei si scopre incinta. Respinta dalla famiglia e dalla società per aver scelto di tenere la figlia illegittima, Caterina decide di partire per l’Italia, dove si trova il casale ricevuto in eredità da una vecchia zia. Una volta giunta a Montalcino, Caterina scopre un mondo nuovo e allo stesso tempo antico, fitto di misteri e intrighi che coinvolgono tutta la famiglia, e in particolare suo padre Luca e lo stesso Santo. Tra l’armonia delle colline toscane, i lussureggianti vigneti della California e la magia della Ville Lumière, prende vita una vicenda familiare intricata, ricca di passioni, segreti e verità nascoste che coinvolge e seduce fino all’ultima pagina.

Dettagli prodotto

  • Copertina rigida: 349 pagine
  • Editore: Newton Compton (16 giugno 2016)
  • Collana: 3.0
  • Lingua: Italiano
  • ISBN-10: 8854191000
  • ISBN-13: 978-8854191006

Euro  9,90

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...