Recensione : 700 giorni di Floriana Naso

Quanto può essere complessa la natura femminile? Fino a che punto ci si può spingere per raggiungere il piacere dei sensi?

Chloe scoprirà a sue spese la risposta a queste domande…

Il romanzo 700 giorni, Robin&Sons (robinedizioni),dell’autrice emergente Floriana Naso, ha saputo cogliere con una scrittura intelligente l’animo tormentato della protagonista; Chloe è alla ricerca del piacere, ma non è mai soddisfatta, i piaceri effimeri, passeggeri, superficiali la conducono ad una lotta impari con sé stessa, che la portano a percorrere sentieri impervi, mettendo a dura prova le sue certezze.

E con superficialità si lascia alle spalle un uomo, una relazione che stava diventando, forse, troppo importante.

“Sentiva quei profondi occhi nocciola penetrarle la carne. Come avrebbe potuto dirgli che era finita?”

L’incapacità di lasciarsi andare, di concedere la fiducia, la portano a sopperire a quel vuoto che sente, con incontri alternativi, sfruttando tutti i canali di comunicazione esistenti, siti per adulti e incontri online, che comunque la lasciano con l’amaro in bocca, allargando ancora di più la sua insofferenza.

Nulla sembra scalfire la sua personalità, forte, consapevole, sempre perfetta nel ruolo di dominatrice, ma pochi conoscono la sua vera essenza, e i soprusi a cui deve sottostare nella propria casa quotidianamente, nell’ambito della sua stessa famiglia. Un rapporto difficile la lega a suo padre, un padre padrone che non l’ha mai approvata, incoraggiata, amata. Le sue giornate sono costellate da continui litigi, e furiosi alterchi da parte di un uomo deluso con la vita e aggressivo per natura.

L’unico modo per dimenticare questa disastrosa situazione familiare e un passato di umiliazioni, sono gli incontri in rete. L’iscrizione ad un sito per adulti le danno l’occasione per conoscere nuove persone in chat, e questo nuovo modo di comunicare conquista subito Chloe, lo trova stimolante e molto eccitante. Ma la realtà è ben diversa, quasi immediatamente si rende conto che anche questa nuova esperienza si rivelerà un buco nell’acqua, tranne che per una persona conosciuta in chat, Daniele.

Una nuova amicizia nata quasi per caso, celata dall’anonimato, accompagna Chloe per un lungo periodo di tempo, chattare diventa un’esigenza per conoscersi, per corteggiarsi, per confidarsi. Nonostante tutto, comunque, Chloe non riesce a fidarsi, si è scottata troppe volte, non vuole concedere a nessuno la sua fiducia e di conseguenza una parte di sé. La fiducia che sente di non aver saputo mai guadagnarsi con suo padre.

La figura di questo uomo autoritario diventa, in un certo senso, il fulcro del libro, quasi il protagonista centrale, a mio parere, in lui l’autrice ha concentrato la causa principale del malessere di Chloe, giustificando così i suoi attacchi di panico, l’incapacità di amare, e tutte le sue inquietudini. Il padre insolente, aggressivo, rancoroso la costringono a troncare, dopo l’ennesima lite, ogni rapporto con la propria famiglia.

Da qui in poi assistiamo alla rinascita personale e professionale di Chloe, un nuovo stimolo che l’ha costretta a crescere e a prendersi cura di sé. Nel mentre Daniele è sempre lì, presente, emozionandola, corteggiandola, fino a portarla a prendere una decisione impensabile fino a qualche giorno prima, e che cambierà per sempre la sua vita.

L’intera storia si avvale di strumenti che, ormai, sono di uso quotidiano. Gli incontri online diventano e sono un’altra piazza dove poter vivere le proprie esperienze nell’anonimato; questo non fa altro che accentuare le fantasie degli interlocutori.

Chloe si trova, pericolosamente, coinvolta emotivamente e fisicamente.

Romanzo moderno, pensato e scritto bene, intrigante al punto giusto; eros raffinato, mai soffocante o eccessivo, crea la giusta atmosfera che ammalia il lettore e lo spinge a continuare la lettura. I protagonisti sono ben delineati e ben amalgamati tra loro. Chloe con la sua insoddisfazione e, a volte, superficialità, ha saputo tenere banco, creando quei contrasti che intrigano. La trama accattivante è risultata prevedibile in un paio di punti, sicuramente una scelta dell’autrice, stuzzicando in questa maniera l’intelletto del lettore, rendendolo partecipe degli eventi. Il finale mozzafiato, in parte previsto, mi ha spiazzato, ma solo per un attimo, ho accettato questa conclusione come l’unica possibile. Ognuno è artefice del proprio destino, e nessuno meglio di Chloe ha imparato questa lezione a proprie spese.

Scheda dell’editore

Finisce così la fugace storia tra Christian e Chloe, figlia viziata della borghesia torinese. Un padre autoritario e pretenzioso, una madre amorevole ma soffocante la legano fino a farle desiderare la trasgressione. Per questo Chloe rigetta i sentimenti e vede in ogni persona uno strumento per raggiungere i propri obiettivi.
La relazione con Christian non è sufficiente, perciò la giovane donna intraprende un torbido viaggio attraverso il cyber sex, alla ricerca di emozioni al limite. Tuttavia, persino il web non soddisfa la sua sete di adrenalina; sarà l’incontro con la conturbante Ginevra a sconvolgerle la vita, seppure esso le riserverà tragiche conseguenze.
Il rifugio di Chloe sarà uno sconosciuto con il quale intreccerà una relazione virtuale dal finale inaspettato e sorprendente, che vale tutto il romanzo e che te lo farà ricordare per sempre.

Floriana Naso

700 giorni

pagine 256
euro 14,00
genere: un romanzo
pubblicato: 2017
ISBN 9788867409662

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...